ICS installa la 100esima Durst Rho P10

5 giugno 2018
Durst festeggia la 100° installazione di Rho P10 in Italia. Ad aggiudicarsi questo record è la ICS-Bertagnin di Rovereto che da oltre 90 anni opera a 360° nel vasto mondo della cartotecnica. Creatività, innovazione e una costante attenzione alla qualità sono gli asset che contraddistinguono l’attività dell’azienda in tutte le fasi, dalla progettazione alla spedizione del prodotto finito.
La produzione di ICS spazia dagli astucci in cartoncino teso ed accoppiato alle confezioni regalo, dagli espositori alle isole POP, fino ai cartelli pubblicitari da banco o da vetrina, il tutto realizzato con le migliori tecnologie disponibili sul mercato all’interno di una struttura all’avanguardia di oltre 6.000 mq.

“Siamo fra le pochissime cartotecniche esistenti in Italia che dispongono al proprio interno di tutti i processi produttivi”, spiega Fabio Gatti, amministratore unico di ICS. “Un plus che ci permette di rispondere con estrema flessibilità e un approccio di tipo sartoriale a qualsiasi esigenza: dalle tirature industriali alle nobilitazioni che realizziamo con tecnologie tradizionali come offset e serigrafia, fino alle basse tirature, ai mockup e alle commesse last minute per le quali ci affidiamo alla qualità della stampa digitale firmata Durst”.

Un sodalizio iniziato nel 2012 con l’installazione della prima Rho 750 HS e che prosegue ora con l’aggiornamento tecnologico verso il modello che viene considerato il benchmark del mercato in fatto di stampa inkjet: Rho P10 HS. Dopo un’attenta analisi dei sistemi proposti dalle diverse case produttrici, ICS ha confermato nuovamente la fiducia in Durst, considerata l’unica in grado di garantire qualità paragonabile all’offset con passaggi tonali delicati privi di grana e testi con massima definizione, velocità di stampa triplicata rispetto al modello precedente che con la versione HS varia dai 170 ai 300 m²/h, estrema versatilità di utilizzo e il plus della funzione di carico e scarico dei materiali full automation. Plus che coniugati all’affidabilità e alla robustezza che da sempre caratterizzano le tecnologie Durst e alla validità dei servizi di consulenza e assistenza tecnica, hanno contribuito a fare di P10 lo standard di riferimento. “L’installazione del nuovo sistema ci consentirà di aumentare di oltre il 50% il nostro break even point per questo tipo di lavorazioni e di essere ancora più propositivi in fatto di stampa digitale, anche verso clienti per i quali solitamente lavoriamo in offset”, prosegue Gatti.

Attualmente la tecnologia Durst viene impiegata da ICS per la produzione di espositori da terra o da banco di grande formato in cartone, forex e re-board, ma trova applicazione anche nella prototipazione e nella campionatura, fino alla realizzazione di commesse last minute.

“Siamo lieti di festeggiare il record della 100° installazione di P10 in Italia con una realtà come ICS-Bertagnin, alla quale ci accomunano l’attenzione ai dettagli, la massima affidabilità e l’estrema cura per le esigenze del cliente”, afferma Alberto Bassanello, direttore vendite Italia di Durst. “E ancora di più perché si tratta di un aggiornamento tecnologico per il quale ICS riconferma la preferenza per Durst dopo un’accurata analisi dei competitor”.

Tra le caratteristiche più apprezzate di Rho P10 la stampa High Volume che assicura produttività fino a 200 m²/h anche con colori pieni, la funzione Haptprint per stampa 3D, l’applicazione Day and Night per retroilluminati con soggetti differenti sui due lati e gli innovativi sistemi di registro e posizionamento del materiale estremamente precisi sia per stampa a incastro sia per lavorazioni fronte retro. Di grande interesse anche il servizio di consulenza offerto da Durst a cui si affianca un’assistenza tecnica puntuale con programmi di manutenzione preventiva che evitano il rischio di fermi macchina.

© Copyright 2018. PrintPUB.net - Privacy policy