Lombardi consolida la partnership con Etic.a

28 novembre 2019
Per Etic.a, industria di Pomezia, “la qualità di un prodotto comincia dalla sua etichetta”. Su queste basi l'impresa romana di Patrizia Windfang e Gianni Olivieri ha scelto Digistar, la macchina di finitura di Lombardi Converting Machinery.
La nuova installazione presso Etic.a è stata esposta al Labelexpo 2019 lo scorso settembre: è la Digistar di Lombardi, macchina di finitura fascia 430 dotata del modulo serigrafico “Bravo” e del modulo per l’oro a caldo “Toro”.
Una macchina scelta a completare il parco macchine già installato, per dare valore aggiunto alle etichette con la loro nobilitazione.
“La Digistar – afferma Gianni Olivieri – è per noi la macchina che ci voleva, per le sue caratteristiche di produttività e di qualità che ci consentono di essere molto competitivi sia in termini di qualità del prodotto e sia in termini di prezzo nei mercati che desideriamo sviluppare. Nello specifico desideriamo incrementare la nostra quota di mercato nel settore delle etichette a maggior valore aggiunto: parliamo soprattutto di etichette per il vino e per la cosmesi. È in questa ottica che bisogna vedere questo nuovo investimento. Negli ultimi mesi, volendo valorizzare la svolta “green” nel mondo del packaging, abbiamo sviluppato alcuni progetti basati sulla sostenibilità. Il nostro obiettivo è infatti quello di diventare un vivaio di idee da cui attingere per supportare i nostri clienti nella scelta di materiali sempre più ecosostenibili”.
Etic.a produce etichette autoadesive con particolare attenzione ai settori alimentare e GDO, cosmetica e automotive. Si rivolge a clienti medio-grandi che possano apprezzare la qualità del prodotto e servizio con i quali mantenere un rapporto di collaborazione nel tempo. Etic.a dispone quindi anche di un ufficio grafico altamente competente per assistere il cliente nelle scelte migliori nella progettazione e realizzazione delle etichette.
Etic.a nasce ponendosi obiettivi che vanno oltre la sua filosofia aziendale, una definizione appropriata, visto che Patrizia Windfang, co-fondatrice dell'azienda, è laureata in filosofia. Una laurea che ha poi applicato alla comprensione delle logiche e delle necessità del mercato della distribuzione, iniziando dai sistemi di pesatura e di controllo per l’industria.
Se poi aggiungiamo la laurea in ingegneria con esperienze nella Information Technology, di Gianni, i giochi sono fatti. Si può avviare una industria delle etichette con la maiuscola.



Nella foto: Lorenzo Lombardi (secondo da sinistra) con i titolari di Etic.a, Gianni Olivieri e Patrizia Windfang e, a destra, Sergio Pasquini, responsabile di produzione, presso la sede di Etic.a a Pomezia (RM).

© Copyright 2019. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy