Il potere educativo dei libri stampati

10 maggio 2021
Secondo una ricerca OCSE/PISA, gli studenti ottengono risultati migliori quando leggono da materiale stampato piuttosto che da dispositivi digitali, un chiaro segnale per i genitori e gli istituti di istruzione. Occorre fare di più per salvaguardare la lettura su libri stampati per il futuro dell'istruzione.
Gli studenti che leggono libri stampati più spesso ottengono risultati migliori nella lettura, trascorrono più tempo leggendo e apprezzano di più la lettura rispetto agli studenti che leggono da dispositivi digitali. Nella lettura di testi digitali si evidenzia spesso anche un "legame negativo con le prestazioni di lettura". Questi sono alcuni dei principali risultati del nuovo rapporto “21st Century Readers: Developing Literacy Skills in a Digital World” in ambito PISA, il programma dell'OCSE per la valutazione internazionale degli studenti.
Nel complesso, secondo il rapporto OCSE/PISA, circa un terzo degli studenti legge raramente o non legge mai libri. Mentre un terzo legge più spesso libri in formato cartaceo, il 15% legge più spesso su dispositivi digitali e il 13% legge in formato cartaceo e digitale con la stessa frequenza.
Sebbene sia positivo che i libri stampati rimangano il mezzo preferito per la lettura, due terzi degli studenti non legge abbastanza – o abbastanza in formato cartaceo – per avere maggiori possibilità di sviluppare forti capacità di lettura e scrittura. Ciò avrà conseguenze di vasta portata. Lo sviluppo di solide basi di alfabetizzazione è fondamentale nelle nostre società digitali e sature di informazioni. Ai giovani devono essere forniti gli strumenti migliori per navigare in modo autonomo negli ambienti digitali e riconoscere le "notizie false" e la disinformazione. La stampa si è dimostrata il mezzo migliore per la lettura.
L'OCSE non è la prima a pubblicare risultati così chiari. Intergraf promuove da tempo i risultati della COST Action E-READ Initiative, una ricerca su larga scala che include un meta-studio, che ha rilevato nel 2018 che la lettura di materiali stampati produce migliori risultati educativi nei giovani in termini di comprensione, concentrazione, pensiero critico e lettura approfondita.
Non c’è dubbio che la stampa sia lo strumento migliore per sviluppare le capacità di alfabetizzazione necessarie per crescere nel nostro mondo digitale.

Fonte: Intergraf
Players: INTERGRAF
© Copyright 2021. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy