Durst Group, nuovi orizzonti su etichette e packaging flessibile

27 maggio 2022
Insieme a diverse aziende partner, Durst Group ha presentato le ultime innovazioni e le tendenze future per il mercato delle etichette e degli imballaggi presso la sede di Bressanone.
Gli oltre 200 visitatori presenti all’evento Durst Expo 2022 Label hanno potuto toccare con mano le opportunità applicative delle tecnologie dell’azienda nei settori labels & packaging. 

Negli ultimi dieci anni, il segmento Label & Flexible Packaging è diventato una delle principali Business Unit di Durst Group e con i sistemi di stampa Tau RSC ha contribuito in modo sostanziale alla trasformazione digitale del settore. I sistemi di stampa Tau Single-Pass rappresentano ormai una quota di mercato importante nel segmento delle stampanti a getto d’inchiostro UV a livello globale. 

Christoph Gamper, CEO e CO-Owner, Durst Group ha commentato: “Abbiamo aperto le nostre porte a partner e aziende del settore per mostrare cosa realmente possiamo fare. C’era un po’ di timore, ma possiamo dire che è stata un’esperienza incredibile. Molte aziende si sono convinte della bontà della nostra tecnologia e vogliono adottare le nostre macchine perché sanno di poter creare valore e incrementare il proprio business”. 

Thomas Macina, Global Sales Director for Labels & Flexible Packaging, Durst Group, aggiunge: “La nostra tecnologia Tau RSC oggi è ormai matura, ma continuerà a evolvere a seconda delle esigenze del settore. Continueremo ad adattare i nostri prodotti alle nuove sfide del mercato. Molti clienti Durst hanno percorso la strada del successo con il team Durst Label & Flexible Packaging. La nostra azienda è cresciuta con loro e loro sono cresciuti con le nostre soluzioni. Pertanto, continueremo a tenere gli occhi aperti e ad ascoltare il mercato per poter comprendere e supportare le esigenze future dei nostri clienti”. 

Sul mercato italiano 

Questa linea strategica ha portato alla decisione di Durst Group di gestire direttamente anche in Italia la vendita, l’assistenza e la manutenzione dei sistemi dedicati a questo comparto attraverso la Divisione Vendite Italia a partire dal 1° gennaio 2022. 

“Una scelta strategica che nasce dal desiderio di essere ancora più vicini ai clienti del mondo label, sfruttando al meglio le sinergie con gli altri mercati in cui siamo presenti”, ha spiegato Alberto Bassanello, Direttore Vendite Italia di Durst Group. “Prosegue comunque la fattiva collaborazione con la società LIRMAprint srl, che in questi anni ha gestito la commercializzazione dei sistemi TAU in Italia. Con l’internazionalizzazione delle vendite e dell’assistenza dei sistemi TAU per l’Italia, puntiamo ad ampliare ulteriormente questo mercato rivolgendoci anche ai clienti del mondo large format che intendono diversificare il proprio business”. 

Focus sulle tecnologie

Presso lo showroom i visitatori hanno assistito a dimostrazioni dal vivo della Tau 330 RSC E con inchiostri Low Migration e della Tau 330 RSC. Per la prima volta dal vivo questi due sistemi sono stati presentati con nuove caratteristiche come il sistema Ink Save Mode e il sistema di accesso da remoto. 

In particolare, la modalità Ink Save consente agli utilizzatori della piattaforma Tau RSC di ridurre il costo dell’inchiostro entro il 12% circa su stampa CMYK. L’operatore può scegliere se stampare in modalità best match per una migliore corrispondenza colore o con la speciale modalità di risparmio inchiostro. A quel punto, il software Durst Workflow Label analizza le immagini e il lavoro di stampa nel suo complesso e sostituisce la combinazione originale dei colori con una alternativa, con l’obiettivo di ridurre il consumo di inchiostro senza compromettere la qualità e l’aspetto dell’etichetta. 

Molto interesse ha suscitato anche la Tau 510 RSCi configurata con stazioni di stampa flexo, che possono essere inserite prima o dopo l’unità di stampa digitale. Grazie a questa configurazione speciale, è possibile stampare su materiali complessi aggiungendo un primer o una stampa combinata tra flessografia e getto d’inchiostro UV. Sovrastampando il bianco con la stazione flessografica dopo la stampa, è possibile realizzare più applicazioni speciali capaci di rendere uniche le etichette. 

Le stazioni flexo di facile utilizzo si adattano alle larghezze di stampa disponibili di 330, 420 o 510 mm della Tau RSCi. Con le nuove stazioni di stampa, Durst apre potenziali nuovi scenari di business per i suoi clienti. Le stampanti della famiglia TAU RSC assicurano un TCO competitivo anche per la realizzazione di progetti complessi. Ultimo, ma non meno importante, è il software intelligente che comprende un nuovo sistema di manutenzione automatica per evitare i fermi macchina e ridurre i costi del service. La pulizia automatica delle testine di stampa viene effettuata senza contatto dall’unità di manutenzione integrata, che previene inoltre possibili danni. Con questa nuova funzione, si ottiene una qualità di stampa più stabile grazie alle condizioni complessivamente migliori della testina e si spreca meno inchiostro poiché si riduce notevolmente la necessità di cicli di spurgo.
Players: DURST GROUP
© Copyright 2022. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy