La plastificazione secondo Quadient

8 luglio 2021
Oggi plastificare è semplice, accessibile e aggiunge un valore funzionale ed estetico irrinunciabile alla stampa: ecco perché, Quadient Graphics ha tra gli obiettivi quello di fornire un’ampia e, soprattutto, valida gamma di soluzioni per la plastificazione, sia in termini di attrezzature che di fornitura di consumabili.
La plastificazione di carta e cartoncino è nata con l’obiettivo di proteggere lo stampato ed estenderne la durata nel tempo. Classico esempio di questo tipo di necessità sono i libri con copertina morbida, ma anche un catalogo, una brochure o un semplice biglietto da visita mantengono un aspetto migliore, anche dopo diversi utilizzi, se protetti da una pellicola protettiva. Se poi questi materiali stampati sono destinati a essere utilizzati in ambienti sporchi o umidi, è facile comprendere quanto la funzione protettiva del film abbia radicalmente risolto dei problemi importanti. Per non parlare dell’importanza di un film protettivo nella realizzazione di scatole, astucci e packaging in generale.
Inizialmente questo tipo di lavorazione era esclusivamente industriale, realizzata con impianti complessi che “accoppiavano” il film alla carta grazie a diverse tipologie di collante liquido a seconda dell’impianto. Col passare degli anni le necessità del mercato hanno poi portato allo sviluppo della tecnologia definita dry, che prevede l’utilizzo di un film su cui è già presente uno strato adesivo termo-attivabile, facilmente applicabile con attrezzature semplici ed economicamente accessibili, che hanno dato grande impulso allo sviluppo di nuovi materiali per soddisfare sempre meglio le esigenze del mercato.
Queste attrezzature hanno anche consentito di ridurre il numero di fogli stampati necessari a giustificare l’avviamento di un impianto, un po’ come la stampa digitale ha consentito di fare con la stampa offset, divenendone un utile partner.
Per quanto riguarda le finiture, inizialmente il film applicato era prevalentemente lucido ma, grazie alla sua capacità di esaltare i colori e conferire brillantezza alla stampa, si comprese velocemente la potenzialità dell’altra apprezzatissima caratteristica della plastificazione: la capacità di rendere lo stampato più bello, di “nobilitarlo”.



Cosa posso sfruttare al meglio una plastificatrice?
Col passare degli anni e con l’aumentare della necessità di personalizzare quanto più possibile ogni oggetto sulla base dei gusti della clientela target, anche le finiture sono andate sempre più aumentando e oggi è possibile scegliere tra una gamma davvero molto vasta. Le prime plastificazioni erano pressoché realizzate esclusivamente con film lucidi e il film opaco veniva scelto prettamente per ragioni funzionali, in particolare per la sua capacità di evitare l’effetto di rimbalzo della luce e migliorare in questo modo la leggibilità dei testi.
Nel tempo però le possibilità si sono ampliate notevolmente e il film opaco ha aumentato il suo appeal anche sotto il profilo estetico: per quanto quello lucido abbia la capacità di esaltare i colori e aumentarne la brillantezza, il film opaco ha mostrato di essere particolarmente apprezzato da chi ricerca un effetto più raffinato e delicato ed è diventato presto uno standard per i prodotti destinati al mondo della moda di alta gamma: i cataloghi, le brochure e le pubblicità per il punto vendita in questo settore sono probabilmente stati tra i primi prodotti a beneficiare di questo particolare effetto estetico.
Al film lucido e opaco si sono poi progressivamente aggiunte innumerevoli altre finiture: fra tutte quella forse più conosciuta è l’effetto vellutato. Si tratta di un film opaco al quale, viene conferito un effetto percepibile al tatto e molto gratificante. Questo film può essere considerato l’inizio di quella che è poi stata definita comunicazione multisensoriale, grazie alla sua capacità di coniugare un effetto visivo particolarmente raffinato ed elegante a questa particolare gradevolezza tattile. E poiché, per rimanere nell’ambito della multisensorialità, è un film particolarmente adatto a essere utilizzato in abbinamento con lavorazioni serigrafiche o di verniciatura 3D, rappresenta oggi un vero e proprio standard di riferimento per le produzioni di alta qualità, sia nell’ambito della stampa commerciale che del packaging.
Oggi plastificare è semplice, accessibile e aggiunge un valore funzionale ed estetico irrinunciabile alla stampa: ecco perché, Quadient Graphics, appoggiandosi ai partner Bagel e Mag Data Spa, ha tra gli obiettivi quello di fornire un’ampia e, soprattutto valida, gamma di soluzioni per la plastificazione, sia in termini di attrezzature sia in termini di fornitura di consumabili.

Players: QUADIENT ITALY
© Copyright 2021. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy