Sun Chemical, sostenibilità senza compromessi

28 ottobre 2021
Nel corso del webinar “Soluzioni Sostenibili per Imballaggio Flessibile Barriera”, l’azienda ha presentato i suoi prodotti eco-friendly innovativi e i risultati della partnership con Elif. Le soluzioni di Sun Chemical consentono ai converter di ridurre gli strati di film e di produrre alternative monomateriali sicure e sostenibili.
Contro lo spreco di alimenti, è necessario utilizzare imballaggi con elevate proprietà barriera, che vengono normalmente ottenute combinando differenti film plastici in una struttura multistrato. Questa soluzione, sebbene altamente performante, non è sostenibile dal punto di vista ambientale. Per questo motivo sono attualmente in valutazione diverse soluzioni per la produzione di laminati mono-materiale con un grado di riciclabilità maggiore e con il chiaro obiettivo di prevenire lo spreco di prodotti alimentari e garantire la shelf life dei prodotti confezionati. Sun Chemical ha sviluppato una serie di vernici e adesivi con proprietà barriera, che in alcuni impieghi possono sostituire il polietilene in processi di estrusione sulla carta con ottime performance di resistenza e protezione. Infatti, con un fatturato annuo di circa 7,5 miliardi di dollari (senza considerare la recete acquisizione del business Color & Effect) Sun Chemical, insieme alla consociata DIC, è sempre alla ricerca di soluzioni sostenibili.
La sua vasta gamma di prodotti e servizi permette di offrire soluzioni integrate per il packaging, con la sostenibilità sempre al centro delle operazioni. La collaborazione con Elif, azienda turca di riferimento in tutto il mondo per l’imballaggio flessibile con un fatturato di 220 milioni di dollari, ha portato alla progettazione di buste stand-up ad alta barriera con laminati PE/PE monomateriale e strutture in PE monostrato. Come Sun Chemical, Elif punta sulla sostenibilità e sulla sicurezza del prodotto. La sostenibilità fa parte del DNA di queste aziende e rappresenta una sfida futura sia a livello ambientale sia sociale.

Riprogettare l’imballaggio multimateriale
Gli imballaggi possono offrire tre diversi livelli di barriera: media, alta e altissima. La combinazione dei vari supporti nell’attuale approccio multimateriale aiuta a ottenere il livello di barriera desiderato. Sun Chemical ha studiato soluzioni equamente efficaci ma più ecofriendly. Attualmente, i prodotti sviluppati insieme a Elif sono caratterizzati da un livello barriera medioalto, mentre l’altissima barriera richiede ulteriori ricerche. Il risultato è un laminato monomateriale con le seguenti caratteristiche: resistenza al calore dello strato esterno che permette di ridurre la distorsione del film e il rischio si incolli sotto le ganasce per facilitarne la processabilità sulle attuali linee di confezionamento, ottenuta attraverso l’uso della vernice termoresistente a base solvente SunSys, applicata sul lato esterno dell’imballo; prestazioni barriera, con tasso di trasmissione dell’ossigeno tra 1 cm3 e 3 cm3 al giorno per metro quadrato senza l’uso di EVOH e PVDC combinando la vernice barriera monocomponente SunBar Aerobloc, adatta ad applicazioni in linea, e l’adesivo barriera senza solvente SunBar Paslim; proprietà estetiche ottenute attraverso l’utilizzo degli inchiostri SunStrato Duratort, completamente a base poliuretanica, che offrono prestazioni meccaniche superiori e una tecnologia più orientata alla riciclabilità. Sun Chemical fornisce molteplici soluzioni tecniche integrate dall’esterno all’interno dell’imballo. Il miglioramento della barriera all’ossigeno del laminato poliolefinico è un aspetto della riprogettazione dell’imballaggio multimateriale, ma è necessario prendere in considerazione ulteriori aspetti tecnici. Finché non esisterà un’unica soluzione globale, Sun Chemical lavora a stretto contatto con i clienti e le associazioni di tutto il mondo per ottimizzare la sua offerta e rispondere alle esigenze specifiche, con l’obiettivo di rendere il packaging più sostenibile senza compromessi relativamente all’eventuale spreco alimentare.

Inchiostri e vernici EB
La tecnologia Electron Beam può rappresentare una soluzione sostenibile ed economicamente efficiente per la stampa di imballaggi flessibili. Infatti, le soluzioni SunBeam EB Offset e WetFlex EB Flexo di Sun Chemical non contengono nessun solvente in quanto formulate senza l’uso di composti organici volatili. L’EB è più efficiente dal punto di vista energetico rispetto alle tecnologie di asciugatura tradizionali e quindi riduce le emissioni di CO2. L’offset EB è particolarmente adatto alla stampa di basse tirature grazie alla veloce preparazione della macchina e ai costi delle lastre. Poiché è caratterizzata da basso odore e bassa migrazione, la tecnologia EB si adatta bene al settore degli imballaggi alimentari. Non richiede fotoiniziatori come invece la tecnologia degli inchiostri UV. Questi inchiostri e vernici sono altamente reticolati e quindi offrono proprietà di elevata resistenza che proteggono la stampa e un grande potenziale per la riduzione del peso degli imballi. Gli inchiostri EB sono a polimerizzazione rapida e non sono influenzati dal colore e dalla densità di stampa. Il processo consiste in una polimerizzazione a freddo che non influenza i substrati sensibili al calore, sebbene la radiazione EB possa influenzare altre proprietà fisiche di alcuni supporti.
L’alto contenuto di solidi e l’elevata intensità degli inchiostri, in particolare nell’offset, garantiscono una resa eccezionale. La sostenibilità e i vantaggi economici della sostituzione di un laminato con un monomateriale a stampa esterna sono ben noti: si evita la fase di laminazione con l’adesivo e il tempo di reticolazione eliminando il film secondario e viene agevolata la proprietà di disinchiostrazione rispetto a un imballo laminato per consentire il riciclo invece che il downcycling. Per raggiungere questo obiettivo è necessaria una vernice protettiva con ottime resistenze termiche e meccaniche, ottenute tramite una vernice reticolata bicomponente a base di solvente oppure con una vernice EB per l’imballaggio flessibile, che consente una termosaldatura ad alta temperatura (200°C) e per alcune applicazioni anche la sterilizzazione. Elif ha adottato questa tecnologia ottenendo proprietà di alta barriera per un’ampia gamma di applicazioni. Le soluzioni barriera di Sun Chemical, in combinazione con la stampa EB per imballaggi flessibili, possono consentire la riduzione degli strati di film e la realizzazione di strutture monomateriale. Per approfondire il tema delle soluzioni sostenibili di Sun Chemical, sunchemical.com/sustainability.

Leggi l’articolo completo sul n. di ottobre di Rassegna Grafica

© Copyright 2021. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy