Agfa, novità per la gestione del workflow

26 giugno 2020
Il lancio di Apogee v12 segna un’altra tappa verso l’automazione della produzione di stampe. La versione più recente dell’hub di produzione di stampe di Agfa introduce nuove funzionalità di imposizione e approvazione e aggiunge una nuova interfaccia utente (GUI) basata su browser che consente ai rappresentanti di vendita di controllare la produzione di stampe.
Le nuove funzionalità offerte dalla soluzione per la gestione del flusso di lavoro Apogee v12 di Agfa assicurano un ulteriore risparmio in termini di costi e tempi, grazie alla maggiore automazione, flessibilità e qualità. Inoltre, le affinate opzioni di interazione con i clienti presenti nel software aiutano a mantenere gli acquirenti di servizi di stampa esistenti e ad attirarne di nuovi.

Apogee Impose
L’imposizione delle pagine ha un impatto considerevole sui costi di produzione. Questo procedimento, tuttavia, risulta sempre meno noto agli stampatori. È per questo che Apogee continua a concentrarsi sull’offerta di soluzioni automatizzate, tenendo in considerazione le apparecchiature di stampa e il prodotto finale previsto. La nuova funzione Cut ‘n Assemble esemplifica tale filosofia: da ora è possibile posizionare diversi fogli piegati su un solo foglio di stampa e procedere alla finitura simultaneamente. In questo modo, si aumenta l’efficienza del reparto di finitura, riducendo al contempo gli sprechi di carta.
Anche le stampanti a bobina possono godere dei vantaggi delle nuove funzioni automatizzate, come il posizionamento parziale della bobina o la combinazione di diverse regolazioni della pagina, quali la rotazione (bottling), il ridimensionamento e la compensazione.
Altre migliorie nell’imposizione in grado di incrementare l’efficienza e la qualità di stampa sono i report di imposizione personalizzati e automatizzati, la possibilità di riutilizzare con facilità imposizioni complesse, il supporto alla rotazione (bottling) e la compensazione della distensione della carta.

Apogee WebApproval
Il portale online Apogee WebApproval, che consente agli acquirenti di servizi di stampa di caricare file e approvare pagine, include ora una soluzione multi-tenant per gli acquirenti di servizi di stampa. Quando le tipografie vengono acquisite o cessano le loro attività, può risultare fondamentale conservare il nome e il prestigio dell’azienda e l’identità del marchio. Grazie alla soluzione multi-tenant per gli acquirenti di servizi di stampa, una tipografia può creare varie configurazioni con i marchi diversi, ciascuna per uno specifico gruppo di acquirenti. Questa esperienza d’uso dedicata consente di soddisfare e fidelizzare ulteriormente i clienti.
Al fine di migliorare le relazioni con gli acquirenti di servizi di stampa, sono state aggiunte altre nuove funzioni in WebApproval: il logging esteso, che permette di risparmiare tempo e denaro evitando discussioni e reclami; la possibilità di confrontare rapidamente versioni diverse dei file, evidenziando elementi specifici delle varie versioni; la gestione migliorata dei commenti e degli errori, affinché nessun file venga approvato per sbaglio.

Un altro tassello di Apogee Cloud: Apogee WebFlow
Per semplificare ancora di più l’utilizzo di Apogee Cloud, Agfa ha sviluppato una nuova interfaccia utente basata su browser chiamata WebFlow, che consente ai rappresentanti del servizio clienti di controllare la produzione di stampe. Si può così ottenere rapidamente un quadro completo di tutti i lavori e dei loro stati nonché constatare se tutte le pagine sono disponibili o se alcune devono ancora essere approvate. I rappresentanti possono creare, mettere in pausa o modificare i lavori, avviare prove cartacee, dare inizio alla produzione di lastre e altro ancora.

Automazione personalizzata o ATP
Agli albori di Apogee, la sua interfaccia utente consentiva di automatizzare vari aspetti della produzione in molteplici modi. Ad esempio, era possibile automatizzare l’archiviazione/eliminazione automatica dei lavori, il posizionamento delle pagine in base a convenzioni di attribuzione del nome e la gestione della revisione dei file. Nella v12, l’automazione compie un ulteriore passo avanti grazie ad Automate Task Process (o ATP). I file in entrata vengono analizzati per contenuto e metadati e le informazioni così acquisite vengono utilizzate per definire azioni specifiche, ad es. la ridenominazione dei file, lo spostamento dei file verso la stampa offset per lavori ad alto numero di copie e lo spostamento verso i motori di stampa digitale in bianco e nero. Le regole ATP vengono impostate dall’utente o dall’amministratore tramite l’interfaccia utente di Apogee. Ciò significa che gli stampatori non devono essere tecnici informatici di alto livello per potere definire le regole di automazione specifiche per l’azienda o per il prodotto; tuttavia, qualora posseggano nozioni di programmazione, possono scrivere i propri script e farli eseguire da Apogee per un’automazione ancora più personalizzata.

La versione 12 di Apogee sarà disponibile a ottobre 2020.

© Copyright 2020. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy