Müller Martini, verso la Smart Factory

31 maggio 2021
Per una Smart Factory non esistono soluzioni preconfezionate. Per realizzare una trasformazione digitale, è piuttosto necessario un flusso di lavoro perfettamente adattato ad ogni singola azienda. Müller Martini non solo dispone dei prodotti, delle soluzioni aziendali e dei flussi lavorativi per questo processo, ma supporta anche i clienti grazie all’esperienza maturata durante numerosi progetti già implementati.
È suggerito un processo suddiviso in quattro fasi, che prima forma la comprensione della digitalizzazione, quindi chiarisce le esigenze dell’impresa, struttura le conoscenze dei processi e infine progetta il flusso di lavoro per una fabbrica intelligente. Prima di esaminare il flusso di lavoro, parliamo brevemente degli impianti. La base sono, ovviamente, sistemi di produzione altamente automatizzati in grado di implementare processi e flussi di lavoro collegati in rete. Un esempio è l’abbinamento della brossuratrice Vareo Pro con il trilaterale InfiniTrim, un sistema ibrido per lavorazioni a copertina morbida e rigida, che garantisce l’ingresso automatico della segnatura, assicura un’elevata variabilità dei formati e riduce gli interventi manuali, proprio come descritto da Müller Martini nella sua strategia Finishing 4.0.
L’ottimizzazione del flusso di lavoro è ovviamente cruciale per il successo di una Smart Factory, in quanto garantisce il più alto livello possibile di networking ed automazione dalla prestampa alla finitura, con la massima produzione netta possibile e il minor impiego di personale. Con il sistema workflow Connex, Müller Martini può sviluppare una soluzione integrata per il cliente. Connex unisce tutti i processi di lavoro nel confezionamento stampati ed integra nel workflow digitale gli impianti Müller Martini, dalla macchina singola al sistema di produzione complesso. Il sistema è compatibile con tutti i MIS (Management Information System), che lavorano sulla base dello standard CIP4, garantendo così un flusso di dati continuo, dalle fasi di prestampa sino al confezionamento ed alla spedizione. Un esempio: la Vareo PRO può essere collegata al comando Connex LineControl. Questo consente, tramite un job ticket digitale (JDF), l’integrazione della brossuratrice in un sistema di pianificazione sovraordinato (MIS/MES). Tutti i dati di comando della produzione rilevanti vengono presi dal file JDF, elaborati per la linea di produzione collegata, e quindi trasferiti alla linea di produzione. Ciò riduce enormemente lo sforzo organizzativo che l’operatore deve svolgere nel suo lavoro quotidiano. I dati della commessa, come tiratura, nome commessa o formato, sono disponibili direttamente sulla macchina senza un’immissione manuale da parte dell’operatore, garantendo qualità dei dati durante l’intero processo di produzione. Inoltre, il Connex LineControl offre la possibilità di integrare scanner di codici a barre per l’attivazione di commesse e il rilevamento di errori.
Tutti gli impianti Müller Martini sono digitali, dalla gamma di accavallatrici-cucitrici, brossuratrici, macchine per il cartonato e cucitrici a filo refe, e per questo possono essere integrati in un workflow digitale.

Leggi lo speciale dedicato al finishing sul n. di maggio di Rassegna Grafica
Players: MULLER MARTINI
© Copyright 2021. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy