Gallus annuncia Labelfire con inchiostri low migration

7 febbraio 2020
In occasione del Gallus Open Day presso il Print Media Center Label di San Gallo, in Svizzera, l'azienda, parte del gruppo Heidelberg, ha presentato le sue innovative soluzioni per una "Smart Label Production".
Un numero importante di clienti da tutta Europa hanno partecipato alla giornata dedicata alle tecnologie innovative per la stampa di etichette presso il Print Media Center Label di Gallus, in Svizzera. In particolare, dimostrazioni dal vivo hanno visto due protagoniste: Gallus Labelmaster e Gallus Labelfire. Gallus Labelmaster era equipaggiata con la nuova digital printbar mobile progettata per l’applicazione digitale del bianco altamente opaco, paragonabile alla qualità serigrafica, e l’unità di fustellatura rotativa a cambio rapido in meno di 1 minuto. Gallus Labelfire è stata dimostrata con unità di serigrafia e di laminazione digitale in linea. Inoltre, per questo modello sono stati annunciati i nuovi inchiostri inkjet low migration per la stampa degli imballaggi a contatto con alimenti. Ad agosto, infatti, sarà disponibile la versione Labelfire low migration per produrre etichette per uso generale e anche per l'uso su imballaggi per alimenti a contatto indiretto. Tali inchiostri sono prodotti in accordo con le linee guida EUPIA riguardanti l’implementazione di Good Manufacturing Practice (GMP) e in conformità con i requisiti dell'ordinanza svizzera e della nota di orientamento Nestlé.
Gallus Labelfire, che raggiunge una velocità massima fino a 70 m/min, unisce una qualità di stampa a getto d'inchiostro di alta qualità con le possibilità di finitura dell'unità di nobilitazione digitale integrata - Digital Embellishment Unit (DEU). Questa innovativa unità è in grado di eseguire la verniciatura in linea digitale e applicare effetti di verniciatura opaca, lucida e tattile in vari spessori sul supporto.
Con una risoluzione nativa di 1200x1200 dpi, è in grado di stampare i caratteri più piccoli, linee sottili e nitide e pendenze graduali. Stampando con gli inchiostri Saphira di Heidelberg, Gallus Labelfire 340, in configurazione a 8 colori (7 + bianco), copre oltre il 96% della gamma Pantone plus color. 
Gli “Expert Talks” si sono focalizzati sulle ultime novità dell'industria del label, in particolare la bassa migrazione a getto d'inchiostro a confronto con la flexo e le applicazioni di bianco digitale.

Rassegna Grafica ha seguito per voi in esclusiva l’evento. L’approfondimento sul Gallus Open Day sul prossimo numero di marzo. 


© Copyright 2020. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy