Heidelberg, automazione senza compromessi per massimizzare le potenzialità

12 marzo 2020
Al motto di "Unfold your Potential", Heidelberg mostrerà a drupa 2020 come tecnologie all'avanguardia, soluzioni innovative e nuovi modelli di business possano sfruttare un potenziale significativo in un ambiente digitale organizzato in modo intelligente.
“In drupa, Heidelberg si posiziona come partner ideale per i clienti in un futuro digitale offrendo soluzioni alle sfide più urgenti del settore. Questi includono la crescente complessità, la mancanza di personale qualificato, la forte concorrenza e l'aggiunta di piattaforme digitali alla catena del valore. Come leader dell'innovazione, stabiliremo una rotta chiara", ha affermato il CEO di Heidelberg Rainer Hundsdörfer in occasione della conferenza stampa internazionale online.
In un sondaggio globale su oltre 1.000 clienti, Heidelberg ha identificato proprio queste quattro aree chiave che riassumono le sfide nel settore della stampa. Il costruttore tedesco si dice convinto di avere risposte complete per tutte queste aree. Nel settore delle macchine da stampa, Heidelberg presenterà la Speedmaster più intelligente e altamente automatizzata della generazione drupa 2020. Con la nuova Heidelberg User Experience (UX), Speedmaster offre una workstation moderna e accattivante. Inoltre, altri sistemi di assistenza intelligenti assicurano che il potenziale di produttività della macchina non sia bloccato. Tutti i modelli della generazione drupa 2020 includono anche la funzionalità Push to Stop e un'interfaccia con Prinect Cloud di serie. 
Un'analisi basata sui dati di Heidelberg mostra che l'OEE medio delle attuali Speedmaster XL 106 è presente in tutte le configurazioni e segmenti di clienti intorno al 27%. Di conseguenza, ciò significa che teoricamente esiste ancora una produttività del 73% in attesa di essere sbloccata. L'analisi approfondita dei dati mostra che circa la metà di questo potenziale dipende dagli aspetti meccanici e tecnici e dall'altra metà degli aspetti relativi all'operatore e al processo: Heidelberg definisce questa “Yellow bar” (barra gialla). Rainer Wolf, Head of Sheetfed Product Managementdi Heidelberg, spiega: "In passato ci siamo concentrati molto sui miglioramenti tecnici e abbiamo fatto enormi progressi. Tuttavia, un miglioramento tecnico ha solo un'influenza indiretta, in altre parole può avere validità solo se anche il processo complessivo viene adeguato di conseguenza". L’offset a foglio ha subito sostanziali cambiamenti negli ultimi quindici anni. Ad esempio, Heidelberg ha ridotto del 90% i tempi di avviamento richiesti da un punto di vista puramente tecnico. Tuttavia, simili riduzioni non sono state effettivamente osservate e l'OEE non è aumentato da nessuna parte nella stessa misura. “Ciò significa che le perdite di tempo dipendenti dall'operatore e dal processo devono essere aumentate di conseguenza. Abbiamo affrontato questo problema implementando Heidelberg UX e Push to Stop sulla Speedmaster. Vogliamo rendere il potenziale offerto dalla yellow bar accessibile ai nostri clienti in modo sistematico e in questo modo migliorare la loro competitività", spiega Rainer Wolf. Heidelberg automatizza l'unità di bagnatura della Speedmaster XL 106 con il nuovo Hycolor Pro. Le impostazioni di base dell'unità di bagnatura sono registrate digitalmente e da Prinect Press Center XL 3 è ora possibile regolare la misurazione della soluzione di bagnatura. Ciò consente di risparmiare tempo e fatica e consente le migliori correzioni dal pannello di controllo anche durante la produzione. Il nuovo sistema dei rulli di inchiostrazione LotoTec riduce il tempo di lavaggio.
Con Intellistart 3, la terza generazione dell'assistente brevettato predisposto sulla stazione di controllo della macchina Prinect Press Center è disponibile per tutte le macchine da stampa Speedmaster. Una nuova funzionalità dello schermo multi-touch da 24 pollici è la coda lavori estesa, che mostra tutti i dati dei lavori della tipografia dal flusso di lavoro Prinect in un formato chiaro. Durante la modifica del lavoro, Intelliguide simula la sequenza ottimizzata in tempo reale e, se necessario, include anche i passaggi da eseguire manualmente. Tuttavia, la nuova funzione Intellirun su Wallscreen XL ora fa un ulteriore passo avanti. Mentre Intellistart si concentra sul processo di preparazione, Intellirun garantisce una navigazione continua durante la stampa e fornisce automaticamente all'operatore indicazioni importanti e specifiche del contesto su quali attività e informazioni sono necessarie per evitare perdite di tempo.
Alla prossima drupa, Heidelberg presenta la sua Performance Advisor Technology (PAT), uno strumento di consulenza di processo basato sull'intelligenza artificiale che fornisce ai clienti con contratto diistruzioni specifiche e semplici per migliorare le loro procedure operative. Ciò comporta l'aggiunta di un modulo di Intelligenza Artificiale al cloud di Heidelberg, il più grande database del settore, con oltre 18.000 macchine connesse e informazioni relative a oltre 50 milioni di processi di avviamento. Il modulo monitora una serie di misurazioni dalle apparecchiature di Heidelberg e le confronta con gruppi di riferimento anonimi di Heidelberg Cloud.
Non mancheranno novità sulla gamma di macchine da stampa digitale che comprende la Primefire 106, la Versafire e la Labelfire.
In ambito postpress, le novità maggiori saranno: il sistema robotizzato Stahlfolder P-Stacker per l’impilamento automatico delle pile alla consegna; il concetto Push to Stop è ora disponibile anche per le macchine piegatrici; il lancio della prima fustellatrice di grande formato Promatrix 145 CSB e della Powermatrix 106 CSB; la nuova fustellatrice Multimatrix 60 FC per brevi tirature; l’incollatrice Diana Smart; la Diana Packer 4.0 collegata all'incollatrice di cartone pieghevole. 


© Copyright 2020. PrintPUB.net - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy